#fallovivere

#fallovivere

3.000 iscritti o il Partito Radicale chiude

IL PARTITO RADICALE DEL 2017

IL PARTITO RADICALE DEL 2017

Si è iscritto Azad Barış sociologo, accademico, leader della fondazione "Ezidi Vakfı". Curdo, di religione ezida, vive a İstanbul, è dirigente del Partito democratico dei popoli

26 ottobre -  4 novembre 2017

26 ottobre - 4 novembre 2017

DIECI GIORNI DI MOBILITAZIONE STRAORDINARIA. Torino, Roma, Bologna, Genova, Padova, Firenze, Trieste

30/10/2016

I furbetti del partitino (consulenza per i compagni espulsi o in via di espulsione)

Al 40° Congresso straordinario del Partito radicale si è consumata formalmente una insanabile divergenza politica, che si è tentato di spacciare per diversità di vedute sul modello organizzativo, ma in realtà è fondata su una profonda differenza di analisi politica sulla situazione italiana, europea e mondiale. Divergenza d'analisi politica che ha i suoi prodromi in tempi certi.

 

27/10/2016

Venerdì 28 conferenza stampa di presentazione della Marcia per l'amnistia. Sabato 29 la riunione organizzativa

Venerdì 28 ore 11 conferenza stampa di presentazione della Marcia per l'amnistia. 

Sabato 29 ore 17 riunione organizzativa in vista della Marcia per l'amnistia. 

ROMA, Via di Torre Argentina 76. 

20/10/2016

Carceri umane e ri-umanizzanti, la stereofonia di cattolici e radicali

Marco Tarquinio, direttore dell'Avvenire, risponde ad una lettera di Bandinelli, Bernardini, Casu, D'Elia, Turco. 

Caro direttore,

19/10/2016

LA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA ADERISCE ALLA MARCIA PER L'AMNISTIA

Comunicato stampa del Partito Radicale Transnazionale Nonviolento e Transpartito: 

La Conferenza Episcopale Italiana (CEI) aderisce alla IV “Marcia per l'Amnistia, la Giustizia, la Libertà” intitolata a Marco Pannella e Papa Francesco, organizzata per il 6 novembre a Roma dal Partito Radicale Transnazionale Nonviolento e Transpartito, in occasione del Giubileo dei Carcerati, e che si snoderà tra le vie della capitale dal carcere di Regina Coeli fino a Piazza San Pietro.  

17/10/2016

Lettera aperta di Maurizio Turco al Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker

Signor Presidente, 

il 7 ottobre nel Suo discorso pronunciato all'Istituto Jacques Delors ha finalmente dedicato qualche parola in più agli Stati Uniti d'Europa, dopo che ne aveva accennato il 14 settembre al Parlamento europeo in occasione del Discorso sullo stato dell'Unione. Nell'aula di Strasburgo si era limitato a uno scontato "Noi non siamo gli Stati Uniti d’Europa" dopo aver preso atto che vi sono due livelli di democrazia, quello dei Parlamenti nazionali e quello del Parlamento europeo.

notizie radicali