#fallovivere

#fallovivere

3.000 iscritti o il Partito Radicale chiude

Marcia di Pasqua per l'Amnistia

Marcia di Pasqua per l'Amnistia

ROMA, 16 APRILE. Da Regina Coeli a Piazza San Pietro

Assemblea degli iscritti

Assemblea degli iscritti

Milano. Sabato 25 marzo

26/04/2016

In cammino verso il diritto alla conoscenza. Ricordando Pietro Pinna

Il 13 aprile, a 89 anni è morto Pietro Pinna, tenace nonviolento, primo italiano a rifiutare di servire nell'esercito "strumento di guerra", e per questa “disobbedienza” a subire un processo e finire in carcere. La profonda influenza del maestro Capitini lo portò a organizzare la prima Marcia per la Pace Perugia-Assisi (1961) e a cofondare nel 1962 il Movimento Nonviolento (MN).

26/04/2016

Papa Francesco a Lesbo: un forte monito alle istituzioni europee e al mondo

Nell’isola greca di Lesbo, diventata la Lampedusa greca, abbiamo assistito ad un evento davvero eccezionale: Papa Francesco, il patriarca di Costantinopoli Bartolomeo e l’arcivescovo di Atene Ieronymos, uniti tra i rifugiati per conviderne le sofferenze; dunque, leader cattolici e ortodossi riuniti non per discutere di questioni ideologiche, ma per un impegno umanitario verso coloro che soffrono.

26/04/2016

L'impegno per la messa al bando delle mutilazioni genitali femminili continua

L’iniziativa intrapresa dal Partito Radicale e da Non c’è Pace Senza Giustizia oltre dieci anni fa ha visto l'adozione nel 2012, da parte di 194 Stati, della risoluzione ONU per la messa al bando delle MGF; nonostante ciò, persiste ancora in molte realtà questa forma di violenza contro donne e soprattutto bambine.

21/04/2016

Giorgio Napolitano agli Stati Generali dell'Esecuzione Penale: Marco Pannella ha dato lezioni a tutti

"Voi sapete che nel mese di agosto del 2013 ho indirizzato, come previsto dalla Costituzione, un mio messaggio al Parlamento.

21/04/2016

Orlando agli Stati Generali dell'Esecuzione penale: gratitudine a Pannella per l'incessante monito sulle carceri

"Oggi che sulla testa dell' Italia non pende più la spada di Damocle della sentenza Torregiani e che invece possiamo registrare da più parti riconoscimenti importanti al nostro lavoro, se è oggettivamente vero che questo percorso ha trovato uno stimolo fondamentale nell'ammonimento della CEDU è altrettanto vero che esso ha ricevuto la sua ispirazione dalla nostra storia e tradizione giuridica, una tradizione che da Beccaria in poi ha contribuito in maniera determinante a formare una concezione moderna della pena, non solo in Italia ma nel mondo.

notizie radicali