Ambizione strategica di rivoluzionante convergenza e opera comune fra mondo europeo-occidentale e quello di massimo prestigio già radicato e ora espresso nella grande storia araba

Va bene! *
03/03/2015
Marco Pannella

Ambizione strategica di rivoluzionante convergenza e opera comune fra mondo europeo-occidentale e quello di massimo prestigio già radicato e ora espresso nella grande storia araba


Sono le 3 di notte di questo 3 marzo, avendo tentato finora di scrivere dopo aver potuto leggere il contributo del solito e singolarissimo nostro compagno Valter Vecellio sull'assassinio di Boris Nemtsov, dopo quelli che mi e ci hanno colpito anche personalmente di Andrea Tamburi, Antonio Russo, Anna Politkovskaya..

L'ambizione è folle, quindi responsabilmente di marca, coerente con la sua storia. Ma come, senza eletti radicali nel parlamento europeo, in quello italiano, in quelli regionali? Il regime partitocratico, erede di fatto di quello partitocratico antifascista, è morente, assassino e anche per questo suicida. Lo dimostrano le sue esplosioni di specie parassite, che non possono che estinguersi presto divorandosi tra di loro e avvelenando micidialmente suolo, sottosuolo, acqua, terra, mari, aria. Essi, "Stato", non sono "tutti uguali", sono "soci", sottoprodotti e residuati antropologici del "loro" globo. L'avevamo previsto (preveggenza piuttosto che profezia).

Stiamo lavorando a iniziative che vanno al di là del rafforzare il satyagraha nonviolento in cui sono stra-impegnato. Oltre all'intenso lavoro e i dialoghi di sorprendente natura con il Presidente della Repubblica e il Presidente emerito, e dopo gli incontri con Cherif Bassiouni e a breve con l'Alto Rappresentante ONU per i Diritti Umani Zeid Al Hussein, puntiamo a giungere a "Bruxelles 2" a maggio con l'obiettivo strategicamente stra-ordinario di un convergente impegno di Unione Europea (e occidentale) e parti significative e ufficiali del mondo istituzionale arabo, verso un comune impegno di transizione democratica verso stati di diritto contro il rinnovato predominio della anti-democrazia nazionalista con l'obiettivo federalista e autenticamente laico.

* E' un omaggio al nostro Presidente Sergio Stanzani, scomparso il 17 ottobre 2013, che aveva come frequente intercalare quel "va bene" per il quale veniva sempre preso affettuosamente in giro.

 

comments powered by Disqus