Interrogazione parlamentare P-2137/03 di Marco Cappato (NI) al Consiglio e risposta




Interrogazioni parlamentari
INTERROGAZIONE SCRITTA P-2137/03
di Marco Cappato (NI) al Consiglio
(17 giugno 2003)

Oggetto: Dichiarazioni del ministro italiano per le riforme istituzionali, Umberto Bossi, sulla politica di immigrazione


Il 16 giugno 2003 il ministro per le riforme istituzionali del governo italiano, Umberto Bossi, ha pubblicamente dichiarato: "O con le buone o con le cattive i clandestini vanno cacciati. Entra solo chi ha un contratto di lavoro. Gli altri fuori. C'è un momento in cui occorre usare la forza. Marina e finanza si dovranno schierare a difesa delle coste e usare il cannone". Nella stessa occasione il ministro Bossi ha precisato: "Al secondo o terzo ammonimento, "pum"... parte il cannone. Senza tanti giri di parole. Il cannone che abbatte chiunque. Altrimenti non la finiamo più".

Considerati i principi che sono alla base della politica comune di immigrazione e asilo a livello europeo, nonché i diritti e le libertà fondamentali previsti dagli articoli 6 e 7 del TUE, non ritiene il Consiglio di dover chiedere chiarimenti al governo italiano, in particolare in vista del semestre di Presidenza italiana dell'Unione, relativamente alle affermazioni sulla politica di immigrazione espresse da uno dei suoi membri, al fine di comprendere se tale linea rappresenti la posizione del governo italiano?

P-2137/03
Risposta
(13 ottobre 2003)


Non spetta al Consiglio esprimersi sulle dichiarazioni rilasciate pubblicamente da un membro del governo di uno Stato membro.