Interrogazione parlamentare di Olivier Dupuis (TDI) alla Commissione e risposta data dal sig. Patten in nome della Commissione




Interrogazioni parlamentari
INTERROGAZIONE SCRITTA E-2760/99
di Olivier Dupuis (TDI) alla Commissione
(18 gennaio 2000)

Oggetto: Asse stradale Tirana-Kukes-Prizren-Pristina


Il conflitto del Kosovo e, in particolare, l'esodo di centinaia di migliaia di kosovari verso l'Albania ha non soltanto rivelato l'insufficienza delle vie di comunicazione tra l'Albania e il Kosovo ma anche danneggiato gravemente le vie di comunicazione esistenti.

Può la Commissione fornire tutte le informazioni in suoi possesso circa i progetti di rifacimento e ammodernamento dell'asse stradale Tirana-Kukes-Prizren-Pristina, indicandone i tempi di realizzazione? Può altresì precisare se ritiene che si tratti di un progetto prioritario dell'Unione nella regione? Può infine indicare le diverse organizzazioni internazionali (BERS, Banca mondiale, ecc.) che avessero eventualmente deciso di finanziarie il progetto in questione e l'entità di ciascuno di tali contributi?

E-2760/99
Risposta data dal sig. Patten
in nome della Commissione
(1o febbraio 2000)


La Commissione considera prioritario il miglioramento delle vie di comunicazione in Kosovo e in Albania, in particolare per facilitare il traffico commerciale e l'inoltro degli aiuti umanitari. Prima dell'inverno è stato realizzato un programma di emergenza al fine di assicurare il mantenimento della rete stradale in Kosovo (riparazioni specifiche delle strade). La definizione degli assi prioritari da modernizzare dipenderà dall'analisi dei flussi prevedibili con i paesi rivieraschi. L'asse Pristina-Skopje-Salonicco costituisce una priorità, l'interconnessione con Tirana-Kukes è un'altra possibilità, come d'altra parte la strada del Montenegro (Podgorica-Bar). La strada Tirana-Kukes-Pristina non si trova su un corridoio transeuropeo o su un asse principale di transito internazionale. Per la tratta Tirana-Shkoder, che corrisponde ad una parte dell'asse nazionale albanese nord-sud, la Banca mondiale e la Cooperazione italiana partecipano già al suo ammodernamento. La tratta Scutari-Kukes ha appena beneficiato di un prestito della Banca mondiale per le riparazioni di emergenza. Infine, l'ultima tratta tra Kukes e la frontiera con il Kosovo (Morina) potrebbero beneficiare di un finanziamento dell'Agenzia americana per lo sviluppo (USAID). La Commissione non interviene per quanto riguarda l'asse stradale Tirana-Morina ma interviene, in Albania, in molti progetti importanti sul Corridoio paneuropeo VIII e sull'asse nazionale nord-sud. Le condizioni generali della strada Tirana-Morina, congiuntamente alla mancanza di manutenzione, rendono tale via impraticable in alcuni periodi dell'inverno e scarsamente praticabile per il resto dell'anno.

Le organizzazioni internazionali quali la Banca mondiale, la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers) o la Banca Europea degli Investimenti (BEI) non sono impegnate nel finanziamento di strade in Kosovo.

La Commissione è pronta a condurre le valutazioni necessarie, in accordo con l'Amministrazione interinale delle Nazioni Unite in Kosovo (UNMIK), con la prospettiva di un miglioramento della rete stradale in Kosovo e con la prospettiva di continuare le proprie iniziative in Albania.