Interrogazione parlamentare di Marco Cappato (NI) alla Commissione e risposta data dal sig. Patten in nome della Commissione




INTERROGAZIONE SCRITTA E-2443/02
di Marco Cappato (NI) alla Commissione
(19 agosto 2002)

Oggetto: Rapporto della "Contraloría de la República" sul Piano Colombia


Considerando che la "Contraloría General de la República colombiana" ha scritto nel suo terzo rapporto di valutazione del Piano Colombia:
- che il Plan Colombia antidroga presenta irregolarità amministrative;
- che l'eradicazione forzata non è riuscita a colpire i narcotrafficanti, tanto che oggi l'area coltivata illegalmente continua ad essere di 163 mila ettari in tutto il paese e che la dinamica delle coltivazioni è superiore alla sua distruzione, visto che tra il 2000 e il 2002 sono stati fumigati 152 mila ettari, e che nonostante ciò la coca è arrivata anche nelle zone finora dedicate alla coltivazione del caffè;
- che il Plan Colombia è insoddisfacente dal punto di vista dell'impatto ambientale;
Considerando che l'Unione europea contribuisce al Piano con 31 milioni di dollari;
Intende la Commissione attivarsi per sospendere la propria cooperazione al Piano antidroghe colombiano?
In caso negativo, quali riforme intende proporre per evitare che siano ulteriormente sperperati i soldi del contribuente europeo?

E-2443/02IT
Risposta del sig. Patten
a nome della Commissione


Pur sostenendo gli sforzi intrapresi dal governo colombiano per porre fine alla violenza dilagante nel paese, l'Unione non partecipa al finanziamento del Piano Colombia ma ha predisposto un suo pacchetto di aiuti presentato a Bogotà il 24 ottobre 2000. In occasione della terza riunione del Comitato di sostegno al processo di pace in Colombia tenutasi a Bruxelles il 30 aprile 2001, il Commissario competente per le relazioni esterne ha confermato un contributo comunitario di 140 milioni di euro (di cui 105 milioni in aiuti programmabili e 35 milioni in aiuti non programmabili).

Come indicato nel documento di strategia nazionale della Commissione sulla Colombia, l'assistenza comunitaria si articola sui seguenti obiettivi:

- sostegno alle iniziative attualmente in corso a favore della pace;
- risoluzione delle cause all’origine del conflitto;
- assistenza umanitaria alle vittime del conflitto.

Riguardo alla questione se il pacchetto di aiuti dell'Unione resti separato dal Piano Colombia, la Commissione non può far altro che ribadire la sua posizione, secondo cui le riserve dell'Unione in merito ad alcuni aspetti del Piano sono state trasmesse al governo colombiano e, nell'ambito del suo pacchetto di aiuti, la Commissione non intende partecipare ad alcuna iniziativa che abbia una dimensione militare.