A DOHA IL SECONDO CONGRESSO SU DEMOCRAZIA E RIFORME


Bruxelles, Roma, 25 maggio 2007 - L'associazione radicale “Non c’è pace senza giustizia”, in collaborazione con il Centro Ibn Khaldun del Cairo ed il Comitato Nazionale del Qatar per i diritti dell'uomo, con il contributo finanziario del governo italiano, di IDEA, dell'ufficio britannico del Commonwealth e grazie al Fondo Monetario per democrazia delle Nazioni Unite (UNDEF), sta organizzando un seminario "Sul ruolo degli attori esterni per la promozione della democrazia nella regione del Medio Oriente e dell’Africa del nord" che si inserisce nel quadro del secondo Congresso sulla democrazia e sulla Riforma nel mondo arabo, che si terrà a Doha (Qatar) dal 27-29 maggio 2007.
Il seminario - che è stato organizzato nel quadro del programma DAD (Dialogo di Assistenza alla Democrazia), e che si inserisce nel quadro del “Forum for the Future” promosso dal G8 e sponsorizzato dai governi dell'Italia, della Turchia e dello Yemen - sarà un'occasione per discutere degli strumenti e dei meccanismi che gli attori esterni potrebbero usare per rinforzare il ruolo degli attori locali che sostengono i valori dei diritti umani, dello stato di diritto e della democrazia nel Medio Oriente ed in Nord Africa, per facilitare il dialogo tra le strutture dello stato e gli attori non-statali e per dare maggiori libertà e diritti ai cittadini dei paesi della regione.
Emma Bonino, Ministro per il commercio estero e per gli affari europei, insieme con la First Lady del Qatar, H.H Sheikha Mozah Bint Nasser Al-Misnad, chiuderà il congresso a cui è prevista la partecipazione di oltre 450 attivisti della società civile, professori, giornalisti e membri dei partiti politici della regione.


Per ulteriori informazioni prego contattare: Gianluca Eramo, email: geramo@npwj.org Telefono: +32 494 533 925 e Carla Caraccio: ccaraccio@npwj.org Telefono +39 06 68803613