Cpi: La cerimonia d'investitura del primo procuratore Luis Moreno Ocampo


Radioradicale.it

Vai al servizio su Radioradicale.it

Con il giuramento del primo Procuratore della Corte Penale Internazionale, l'argentino Luis Moreno Ocampo, si compie un ulteriore passo avanti verso il pieno funzionamento della Corte Penale Internazionale, dopo l'entrata in vigore del suo Statuto il 1° luglio 2002 e la nomina dei 18 giudici della Corte il 12 marzo scorso


L'Aia, 16 giugno 2003 - La cerimonia di investitura si è svolta in forma di udienza simbolica della Corte, alla presenza di tutti i partecipanti a un processo suscettibile di teneresi davanti alla Cpi. Le vittime, i testimoni, la difesa, l'accusa e i giudici hanno preso la parola per affermare l'importanza della Corte in quanto prima istituzione permanente di Giustizia Penale Internazionale.

«Oggi la Corte cessa di esistere come aspirazione per diventare realtà», ha affermato il Presidente della CPI, il canadese Philippe Kirsh, sottolineando quanto «questa realtà non è solo percepita da quelli che hanno operato per la craezione della Corte, ma anche dalle vittime, da quelli che hanno sofferto dell'impunità dei loro massacratori».

Nel suo discorso di insediamento, anche Luis Moreno Ocampo ha voluto rivolgersi alle vittime. «Proteggere le vittime è l'obietttivo della nostra missione», ha affermato il primo Procuratore della CPI. «Non esiste un paradiso sicuro di libertà e vita se non riusciamo a proteggere i diritti di ogni persona in ogni paese del mondo», ha concluso.

Alla cerimonia di insediamento del Procuratore hanno partecipato anche i rappresentanti di Non C'è Pace Senza Giustizia, Maria Carmen Colitti, Elio Polizzoto e Nicolo Figa-Talamanca, che prenderanno la parola nel corso di un seminario organizzato dall'Ufficio del Procuratore per discutere della strategia, dell'organizzazione e dell'azione della Procura.