#fallovivere

#fallovivere

3.000 iscritti o il Partito Radicale chiude

IL PARTITO RADICALE DEL 2017

IL PARTITO RADICALE DEL 2017

Si è iscritto Azad Barış sociologo, accademico, leader della fondazione "Ezidi Vakfı". Curdo, di religione ezida, vive a İstanbul, è dirigente del Partito democratico dei popoli

26 ottobre -  4 novembre 2017

26 ottobre - 4 novembre 2017

DIECI GIORNI DI MOBILITAZIONE STRAORDINARIA. Torino, Roma, Bologna, Genova, Padova, Firenze, Trieste

04/06/2018

SOLIDARIETA' CON ALESSANDRO BARBANO, DIRETTORE DEL MATTINO DEFENESTRATO PER NON ESSERSI PIEGATO AI NUOVI POTERI

La presidenza del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito ha diffuso la seguente nota:

17/05/2018

STATO-MAFIA: DOMENICA 20 MAGGIO, ASSEMBLEA DEL PARTITO RADICALE SUL “CASO MORI”. PRIMA USCITA PUBBLICA DEL GENERALE MARIO MORI DOPO LA SENTENZA DI PALERMO

Nella sua prima uscita pubblica dopo la sentenza della Corte d’Assise di Palermo sulla cosiddetta “trattativa Stato-mafia”, il Generale Mario Mori prenderà la parola all’Assemblea del Partito Radicale dal titolo “Per la Giustizia Giusta – Il Caso Mori”, che si terrà a Roma, domenica 20 maggio, a partire dalle ore 10, nella sede storica di Via di Torre Argentina 76.

14/05/2018

Carceri. Bene Consiglio Sardegna su Garante detenuti. Don Ettore Cannavera e Partito Radicale sostengono la candidatura di Irene Testa

Il Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito ringrazia il Consiglio regionale della Sardegna e, in particolare, il suo Presidente Gianfranco Ganau per aver dato corso alla legge regionale del 2011 che istituisce il Garante dei detenuti, facendo pubblicare il bando per la presentazione delle candidature.

01/05/2018

GLI INVESTIMENTI CINESI IN CAMBOGIA SONO WIN-WIN-LOSE E INDOVINA CHI È IL PERDENTE

Lettera al Phnom Penh Post
30 aprile 2018

Caro Direttore,

Dopo l’articolo di The Post intitolato “Hun Sen in difesa della Cina elogia gli investimenti e gli aiuti allo sviluppo” (26 aprile), vorrei fare le seguenti osservazioni.

29/04/2018

LA PROPOSTA DEL PRESIDENTE FRANCESE MACRON DI ADOPERARSI COME MEDIATORE TRA LE AUTORITÀ CINESI E IL DALAI LAMA È UN FATTO NUOVO CHE IL PARTITO RADICALE ACCOGLIE E SOSTIENE PIENAMENTE. ONU E UE AGISCANO IN SUO SOSTEGNO

Nel corso di un incontro svoltosi il 25 aprile con alcuni studenti dell’Università di Washington il Presidente francese Macron si è detto disponibile a svolgere il ruolo di mediatore tra la Cina e il Dalai Lama per tentare di risolvere la grave situazione del Tibet. Il Presidente Macron ha affermato di scorgere dei primissimi segnali che il Presidente cinese voglia muoversi sulla vicenda tibetana.  

notizie radicali