KOSOVO/TRIBUNALE INTERNAZIONALE: ESTREMO APPELLO ALLA PROCURATRICE LOUISE ARBOUR.


Dichiarazione di Olivier Dupuis, segretario del Partito Radicale e deputato europeo
Roma, 25 maggio 1999. "Mentre diventano sempre più insistenti - e non smentite - le voci sulle prossime dimissioni di Louise Arbour dalle sue funzioni di Procuratrice del Tribunale internazionale per i crimini commessi nella ex Jugoslavia, non passa giorno senza che vengano rese pubbliche dai mass media di tutto il mondo testimonianze agghiaccianti sui crimini di guerra e contro l'umanità commessi in Kosovo dalle truppe militari e paramilitari serbe. A pochi giorni quindi della sua sempre più probabile partenza, mi permetto, facendomi anche l'interprete delle oltre 200.000 persone che, da mesi, chiedono l'incriminazione immediata del Presidente Milosevic, di rivolgerLe un pressante e estremo appello perché provveda, prima di lasciare le Sue alte funzioni, ad emettere nei confronti del Presidente jugoslavo l'atto di incriminazione per il crimine contro l'umanità costituito dalla deportazione di oltre un milione di persone dalle proprie case e per le migliaia di crimini di guerra e contro l'umanità che l'hanno accompagnato e ad varare il conseguente mandato di cattura internazionale nei suoi confronti."