Siria: Perduca, contro sistematiche uccisioni non c'è referendum che tenga. Occore cessate il fuoco, cordoni umanitari e inchiesta internazionale


Dichiarazione del Senatore Marco Perduca, co-vicepresidente del senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito:
 
Bene fa l'opposizione a non legittimare il referendum del regime che vuole consentire il "pluralismo politico" in Siria. La conquista della democrazia e' un processo lungo che ha alla base il rispetto dei diritti umani che sempre piu' spesso vengono violati anche nelle democrazie "occidentali" perche' allo Stato di Diritto si sostituisce sempre piu' spesso, come in Italia, il privilegiare la costituzione materiale su quella formale.
Nei confronti del regime di Assad, che anche oggi ja ucciso almeno 13 persone, occorre convocare il Consiglio di Sicurezza per imporre un cessate il fuoco,  aprire dei cordoni umanitari a sostegno delle citta' attaccate, e dar mandato alla Corte Penale Internazionale per indagini a tutto tondo. Aspettare ancora servira' solo a legittimare la guerra civile.
 

© 2012 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati